FEDERAZIONE DI RAVENNA

logosifedravenna

SINISTRA ITALIANA

NEWS & COMUNICATI

25/04/2017, 15:00



COSA-TROVA-E-LASCIA-QUESTO-25-APRILE-ITALIANO


 di Germano Zanzi



Tutti ubriachi e incantati dal risultato francese. Magari sognandone l’ importazione come fosse un elettrodomestico.Le istituzioni non hanno più la loro funzione dirigente perché hanno ceduto quel potere ad interessi ristretti contro quelli generali. Ecco perché la politica è in crisi e i partiti si svuotano di consenso. Una crisi che ha investito il sistema democratico, annullandone la centralità. Renzi in questo è stato campione. (Berlusconi aveva tentato già prima ma ha trovato un popolo deciso ad impedirlo). I colpi più duri li ha inferti al parlamento, annullando il suo potere legislativo; al sindacato, nella sua funzione primaria di rappresentanza e contrattazione e alla istituzione principale della Resistenza: l’ anpi.

Emerge una politica che non pensa più in proprio e autonomia. Sono i grandi poteri economico finanziari che dettano e la politica esegue. La riforma del mercato del lavoro e la privatizzazione del sociale, sono le punte dell’ iceberg. Le riforme costituzionali (fatte o tentate) hanno il compito di formare maggioranze di governo precostituite su misura della volontà di quei poteri. È un 25 aprile che passa con questo segno negativo. Ma deve ricordarci che il popolo può vincere le sue sfide. Cerchi la sua strada nella politica che rifiuta questo "ordine"; che sa distinguere tra destra e sinistra; che vede che categorie reali: ricchezza e povertà esistono e si ingrossano sempre di più, e si mette da una parte sola. Un popolo che partecipa quando conta per decidere, senza la finzione di "primarie" o "comunarie", nelle quali si sa prima chi le vince.È questa la vera adesione allo spirito del 25 aprile.

Germano Zanzi


1
Create a website