FEDERAZIONE DI RAVENNA

logosifedravenna

SINISTRA ITALIANA

NEWS & COMUNICATI

07/07/2017, 18:37

pir,ravenna,sinistra italiana,metano,stoccaggio



SINISTRA-ITALIANA-E’-CRITICA-ALL’IMPIANTO-DELLA-PIR----dalla-Federazione-SI-Ravenna


 dalla Federazione SI Ravenna




COMUNICATO STAMPA  
 Ravenna 07 luglio 2017  

SINISTRAITALIANA E’ CRITICA ALL’IMPIANTO DELLA PIR CHE PREVEDE UN DEPOSITO DI GAS "GNL"DA 20MILA METRI CUBI. 

Ancora una volta ci troviamodavanti a scelte industriali che non assicurano un futuro sostenibile al nostroterritorio. Un deposito di 20mila metri cubi di gas in un’area che vede già lapresenza di un Petrolchimico, e quindi un aumento del rischio di incidenti(cosa che vedremo anche nei futuri piani di emergenza della Prefettura). 

Laprovincia di Ravenna si sta trasformando in un enorme area di produzione estoccaggio gas, trivellazioni e depositi vengono fatti passare come necessariperché il gas che sarà accumulato e venduto da aziende private nel mercatolibero viene fatto passare come necessario al nostro fabbisogno futuro. Non siconsidera che il gas non avrà una fase di sviluppo lunga, già oggi infatti latecnologia nella mobilità elettrica è molto avanzata: auto, navi e autobus inEuropa sono una realtà presente e in crescita. Se i consumi di gas quindi diminuiranno che senso hanno questiimpianti? 

Chiediamo maggior tempo per lapresentazione delle osservazioni, il termine attuale dell’8 agosto è troppobreve, e un processo partecipativo vero e democratico. 

Riassumiamo nei seguenti puntile nostre osservazioni: 

 -      Un incremento del traffico su gomma di circa 60camion al giorno, trasporti con carico pericoloso. 
 -      Nella direttiva europea si prevedel’azzeramento delle emissioni nel 2050, ma con questo investimento allunghiamola nostra dipendenza da carburanti fossili continuando nell’inquinamento esoprattutto in un modello di sviluppo già finito.-      I posti di lavoro sono pochi e non giustificanol’aumento del rischio di pericoli. Ravenna e provincia sono sottoposti acondizioni metereologiche nuove e che causano danni, ricordiamo gli incidentidi pochi giorni fa e l’allagamento che ha subito il petrolchimico 2 anni fa,vale la pena quindi installare nuovi impianti pericolosi?
-      Il metano è il meno inquinante trai i carburantifossili quando viene combusto produce circa il 50% in meno di CO2, ma quelloche si disperde nell’ambiente (non combusto) produce 25 molecole di CO2 perogni molecola di metano, quindi inquinamento maggiore. 

SinistraItaliana - Federazione di Ravenna


1
Create a website